Un ricordo dell’Avvocato Antonio Marcovecchio - Padre e Maestro
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Spataro su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Spataro Riflessioni 01/05/2018 01/05

    Un ricordo dell’Avvocato Antonio Marcovecchio

    Padre e Maestro

    Venerdì 27 aprile è venuto a mancare uno degli ultimi personaggi dello scenario politico del medio-alto Vastese, l’Avvocato Antonio Marcovecchio.

    Dagli anni '60 fu un grande esponente della Democrazia Cristiana. Insieme all'onorevole Remo Gaspari, suo grande amico, si batterono a lungo per lo sviluppo e l'accrescimento del nostro amato territorio.

    A detta di molti fu un grande uomo, sia in campo politico che in campo sociale, grande amante della vita familiare, dedito ai suoi amati quattro figli e all'adorata moglie.

    Fra questi molti ci sono anch'io che ho avuto il grande onore di conoscerlo personalmente qualche anno fa in occasione di un suo intervento nell'Istituto Omnicomprensivo "G. Spataro" di Gissi. In quell'occasione si dimostrò un personaggio fantastico, colto, simpatico, molto disponibile e sensibile verso le problematiche delle nuove generazioni. Ricordo, infatti, che in più occasioni durante il discorso ci disse: "Voi siete il futuro del nostro territorio".  Ci ha parlato dell’importanza della politica, invitandoci a non cedere alla tentazione di allontanarci da essa definendola “sporca”, ma ad impegnarci per il bene della nostra comunità e del nostro Paese, seguendo l’esempio dei tanti politici onesti che hanno lavorato con abnegazione e senso del dovere in tale direzione. “L’Italia” – sosteneva – “necessita di un sussulto morale che parta soprattutto dai giovani, senza contrapposizioni generazionali”.

    È stato veramente un grande dolore sia per me che per l'intero Istituto apprendere della sua dipartita. Ci uniamo con affetto alla sofferenza della nostra amata professoressa Patrizia Marcovecchio, figlia di Antonio, nel ricordo del suo grande papà.

    Tutto l'Istituto Omnicomprensivo “G. Spataro” di Gissi – gli alunni, i genitori, I docenti, il personale ATA, insieme alla Dirigente scolastica – si stringe intorno ai famigliari cercando di dar loro conforto, anche se in momenti come questi le parole servono a poco. L'unica cosa che ci sentiamo di dire è che uomini del suo calibro non ne nasceranno mai più, ma ci auspichiamo che le nuove generazioni prendano esempio da quello che fu un grande uomo, Antonio Marcovecchio.

     Lorenza Mucci

    di Redazione Spataro


    Parole chiave:

    scuola

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi