La rinascita della Pineta di Liscia - Intervista a Mario Lalla, Presidente dell’Associazione Culturale l’Araba Fenice.
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Spataro su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Spataro Interviste 27/05/2018 27/05

    La rinascita della Pineta di Liscia

    Intervista a Mario Lalla, Presidente dell’Associazione Culturale l’Araba Fenice.

    Come è nata questa associazione?

    È nata dopo l’incendio della pineta del 2015/2016 per cercare di sensibilizzare le persone e per fare la raccolta fonti per aiutare a sistemare la pineta.

    In veste di Presidente, quali compiti ricopri?

    Il Presidente è il legale rappresentante dell’Associazione e svolge tutte le funzioni per mandare avanti l’Associazione.

    Cosa hai provato quando la pineta del paese si è bruciata in così poco tempo?

    La sera sono andato in montagna e nel vedere la pineta bruciare mi si mise un nodo in gola. Ovviamente mi scappò qualche lacrima perché la pineta era il simbolo di Liscia, un vanto per il nostro piccolo paese. Era anche un punto di ritrovo e di svago sia per i paesani sia per i forestieri.

    Facendo, in memoria della pineta, una festa come è andata? Come hanno reagito le persone?

    Non tutte le persone di questo paese credevano in questa iniziativa, ma tutto sommato siamo riusciti a fare una buona festa e a guadagnare una cifra importante, che sarà destinata a creare un’area attrezzata ormai rovinata.

    Che emozione hai provato collaborando con i bambini della scuola primaria?

    È stata una grande emozione. Abbiamo rivissuto dei vecchi ricordi di quando anche noi andavamo a piantare gli alberelli.

    Quando abbiamo organizzato la lotteria, due premi del valore di 200 euro non sono stati ritirati quindi passati 180 giorni, tutti i soci dell’Associazione hanno ricomprato questi premi e con il ricavato abbiamo preso dei giochi per i ragazzi della scuola di Liscia.

    Quali saranno i prossimi passi per l’Associazione?

    Il comune ha dato in appalto i lavori per tagliare gli alberi bruciati,  comunque ci vogliono tanti anni per la risistemazione.

     

    D’Aloisio Sandra, Tartaglia Michele, Valentini Michele classe IIIA e IIIB S.S.I Grado Gissi

     

    di Redazione Spataro


    Parole chiave:

    interviste

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi