CENTO ANNI DI STORIA CON IL VETRO SALUTE E SICUREZZA ,INCLUSIONE - Cento anni di storia
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Spataro su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Spataro Attualità 24/11/2018 24/11

    CENTO ANNI DI STORIA CON IL VETRO SALUTE E SICUREZZA ,INCLUSIONE

    Cento anni di storia

     

    CENTO ANNI DI STORIA

    CON IL VETRO PER UN FUTURO SU SALUTE E SICUREZZA IN UN CONTESTO DI INCLUSIONE CHE ACCOLGA LA DIVERSITÀ

    L’11 ottobre 2018 presso l’Azienda Pilkington di  San Salvo, si è svolta, come ogni anno, la giornata dedicata alla sicurezza sul lavoro conosciuta come il “Safety day”. Quest’anno una occasione speciale: Cento anni di attività dell’ NSG GROUP. Tantissimi studenti hanno condiviso con interesse le attività svolte nella giornata, che  ha avuto inizio  con un incontro con  il capo della sicurezza che ha illustrato l’ordine del giorno  ed ha proiettato un video sui cento anni dell’attività di trasformazione del vetro. Un percorso che ha portato l’azienda da una produzione locale ad una economia internazionale tanto che è stata inglobata dalla “NSG GROUP”, una multinazionale giapponese.

    Ogni bottiglia di vetro che si apre, si colloca all’interno di una tradizione che risale a millenni. Metaforicamente, il vetro contiene la nostra vita.

    Si tratta comunque di un materiale fragile e dannoso ed è necessaria una attenta sicurezza, costantemente aggiornata. Analogamente l’attenzione  deve essere rivolta ai lavoratori ed è proprio a questo scopo che l’Azienda ha dedicato la giornata alla sicurezza sul lavoro.

    “Kaizen” (parola giapponese che l’azienda adopera) che significa riorganizzare e migliorare, ha lo scopo di coinvolgere i lavoratori perché la sicurezza non dev’essere solo un compito del datore di lavoro, ma di tutti i soggetti che operano nell’azienda. A questo proposito, sono stati illustrati alcuni progetti effettuati dai lavoratori per migliorare la sicurezza di alcune postazioni di lavoro e garantire così una maggiore sicurezza generale ed uno stato di benessere.

    L’osservazione di questa collaborazione tra lavoratori ed azienda ha favorito la rielaborazione dei   nostri pensieri o stereotipi sul lavoro. In passato, inoltre, il datore di lavoro non tutelava gli operai e si parlava veramente poco di sicurezza. Oggi, sulla base delle comunicazioni che ci sono state trasmesse, questa collaborazione si è accresciuta moltissimo.

    Oltre al tema della sicurezza, interessanti e coinvolgenti le   tematiche espresse e condivise, nel convegno ”Parola di Donna”, dalle sette donne professioniste che  hanno raccontato le loro esperienze di vita e quelle  nel mondo del lavoro. Ognuna di loro ha avuto un percorso lavorativo in cui molte sono state le difficoltà e gli ostacoli da superare in quanto “donne”. Hanno sottolineato che la discriminazione di genere nel rapporto di lavoro crea un forte limite allo sviluppo della persona umana, considerato che il lavoro è il principale strumento di inclusione sociale ed è una delle vie per assicurare ad ogni soggetto un’esistenza libera e dignitosa.

    Il fenomeno della discriminazione di genere, nonostante le numerose misure legislative e politiche sociali che si sono susseguite nel corso degli anni per fermarlo o almeno contenerlo, purtroppo risulta essere profondamente radicato nella nostra società e, per questo, sempre di grande attualità. 

    Una attenzione particolare è stata data al tema dell’ inclusione, sottolineata anche dal Presidente  Pilkington dott. Graziano Marcovecchio. Urgono sempre più interventi volti a promuovere e incoraggiare ad accogliere persone con disabilità, nei vari ambiti della società e in modo particolare nel lavoro.La partecipazione e la possibilità di esprimere le proprie capacità ed abilità è lo strumento per rendere autonoma una persona e valorizzarla.

    L’inclusione deve essere percepita come valore aggiunto e non solo come obbligo di legge, perché la diversità, oltre ad essere positiva per le persone, fa anche bene per la collettività.

    Emerge, dunque, l’esigenza di promuovere nuove politiche, che valorizzino le diversità umane e garantiscano ad ognuno autonomia e realizzazione personale. Solo recuperando questa fonte di capitale umano che per troppo tempo non è stato adeguatamente valorizzato, e solo garantendo maggiori possibilità di accesso al mercato del lavoro, sarà possibile mirare ad uno sviluppo sostenibile nel tempo, che sia a beneficio di tutti, e non solo di alcuni.

    Un plauso va certamente a tutti coloro che hanno curato questo evento e realizzato un percorso che ha coinvolto e sensibilizzato gli studenti ad una attenzione maggiore nei confronti degli argomenti trattati. Dall’esperienza vissuta in azienda e dall’ascolto delle tematiche affrontate all’interno del convegno sono emerse delle riflessioni tra cui la consapevolezza che in una azienda gli obiettivi si raggiungono attraverso il lavoro condiviso, di gruppo, al di là della diversità di genere e fuori dalle logiche dell’individualismo che pare insinuarsi in ogni ambito della vita, non solo economica, del nostro tempo.

    Lavorare in gruppo non è semplice, possono scaturire conflittualità, sofferenze, crisi di ruolo, ma se le persone coinvolte sapranno apprezzare la ricchezza e la profondità di un prodotto che nasce da uno sforzo comune, crescerà anche la capacità di saper gestire gli inevitabili conflitti.

    La Redazione

    Melis Camilla-Flocco Nicolas-Tumini Marianna-D'Alonzo Karen

    di Caporedattore Spataro


    Parole chiave:

    concorso pilkington

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi