“Non puoi nasconderti se sei nato per emergere” - Visione del film Wonder
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Spataro su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    “Non puoi nasconderti se sei nato per emergere”

    Visione del film Wonder

    Con la prof. di Italiano abbiamo visto il film Wonder  per riflettere sul tema del bullismo e della diversità e per approfondire il percorso formativo avviato con il Safer Internet Day e il Progetto “Tutti per uno Uno per tutti”.

    Il protagonista del film è Auggie Pullman, un bambino di 10 anni con una malformazione craniofacciale che gli impedisce una vita normale. Ha subito circa 27 interventi chirurgici e, un po’ per questo e un po’ per paura della reazione degli altri bambini, non è mai andato a scuola in vita sua. Quando deve entrare in prima media i genitori decidono che è giunto il momento per lui di andare a scuola insieme agli altri bambini. Il preside affida  a tre studenti di nome Julian, Jack e Charlotte il compito di fargli visitare la scuola. Mentre Jack si rivela amichevole, Julian sin da subito si dimostra bugiardo, mentre Charlotte parla solo di se stessa e delle sue aspirazioni.

    Una volta a scuola Auggie si rivela un buon alunno, ma trascorre le giornate da solo, e persino durante la pausa pranzo, mentre tutti i tavoli sono affollati, al suo tavolo non si siede nessuno. Ad un certo punto Jack decide però di avvicinarsi a lui, e i due stringono un legame di amicizia. Nel frattempo Julian prende di mira Auggie con continue battute sul suo aspetto, tormentandolo unitamente ad altri due compagni, Henry e Miles. Il giorno di Halloween Auggie sente gli spregevoli commenti dei compagni, compresi quelli di Jack, che parlando con Julian sostiene di stare solo fingendo di essere amico di Auggie su richiesta del preside, e perciò i due ragazzi smettono di frequentarsi.

    Inizialmente a Jack non importa, ma poi si accorge che non aveva fatto amicizia con Auggie solo per fare felice il preside, ma anche perché gli era veramente simpatico; il ragazzo si scusa e i due ritornano amici. Verso la fine dell'anno le classi vanno in gita scolastica, alla quale Julian non partecipa perché sospeso a causa del bullismo nei confronti di Auggie. Durante la gita, Auggie e Jack vengono attaccati da tre ragazzi più grandi, ma vengono aiutati da Henry e Miles, gli amici di Julian. Auggie, alla fine dell'anno scolastico, viene premiato come migliore alunno dell’Istituto perché da emarginato è diventato un esempio e l'amico di tutti.

    Questo film dimostra che per giudicare una persona bisogna andare oltre l’aspetto fisico, che il bullismo è sbagliato e che viene sempre punito.

    Scrive Maria: << La storia mi ha fatto capire l’importanza dell’amicizia e il fatto che siamo tutti diversi nel senso che ognuno è unico e nessuno deve prendere in giro un altro per il suo aspetto esteriore o interiore approfittando dei suoi sentimenti fragili o della sua situazione familiare difficile. Il film mi è piaciuto tanto e lo consiglio a tutti per imparare a capire cosa bisogna e non bisogna fare e dire>>.

    Un film bellissimo con un messaggio significativo perché tutti possono cambiare e migliorare in quanto non contano le apparenze perché il più delle volte non è l’aspetto degli altri che è sbagliato o brutto ma è il nostro modo di vedere le cose. Siamo tornati a casa con maggiori conoscenze ed emozioni.

    Classe IIB S.S. I Grado di Gissi 

    Istituto Omnicomprensivo "G. Spataro"

                                                                                                   

    di Redazione Spataro


    Parole chiave:

    bullismo

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi