L’Autismo guarda oltre - Nella Scuola Secondaria di Primo Grado di Gissi
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Spataro su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Spataro Attualità 07/04 07/04

    L’Autismo guarda oltre

    Nella Scuola Secondaria di Primo Grado di Gissi

    Il 2 Aprile si celebra la Giornata Mondiale dell'Autismo  per sensibilizzare maggiormente le persone a riguardo. La Giornata è stata istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’Onu, come ricorrenza per richiamare l’attenzione di tutti sui diritti delle persone nello spettro autistico. L'autismo fa parte di un'ampia famiglia, quella dell' ASD, che comprende molte altre sindromi, come quella di Asperger, molto più lieve. L'autismo riguarda dei ritardi a livello celebrale e mentale che non permettono all'individuo di interagire con le altre persone. Gli autistici hanno problemi nella comunicazione e assumono un comportamento chiuso, percepito come "meccanico". Le sue cause sono ancora per lo più sconosciute, ma gli scienziati sono sempre più convinti che tra esse ci siano i fattori genetici, dovuti a dei problemi celebrali durante la formazione del feto e a fattori ambientali. Esistono diversi gradi di gravità della malattia, racchiusi nel DSM (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) che parla dei Disturbi dello spettro autistico. Il primo ad individuare questo disturbo fu lo psichiatra austriaco Leo Kanner nel 1943. Il medico stava curando dei bambini che presentavano caratteristiche comuni, sembravano completamente disinteressati al mondo e alle persone attorno a loro, non giocavano con i loro coetanei, non rispondevano alle domande e andavano in tilt se la loro routine quotidiana veniva cambiata, ecco perché chiamò questo handicap "Autismo". Noi siamo molto fortunati  perché da tre anni in classe frequentiamo  con un ragazzo speciale,  Antonio. Non  è un disagio, anzi, Antonio riesce a trasmettere le emozioni più di chiunque altro. In questi anni ha fatto moltissimi progressi e  siamo fieri di lui. Tutti pensano che siamo noi ad insegnare ad Antonio, invece è Antonio che ci  fa crescere e imparare un mondo di cose, come ad esempio, amare. Antonio è unico e raro e senza i suoi sorrisi e abbracci, le giornate sono spente e vuote. Per noi non c'è esperienza più bella di stare accanto ad un autistico, perché solo chi lo vive l'autismo lo può comprendere. L'autismo non è altro che un modo diverso di vedere la vita. Gli autistici sono persone come noi, anzi per certi aspetti superiori, perché loro al contrario di alcuni, hanno un cuore. La diversità li rende liberi di vivere, perché, quello che conta veramente non è quello che siamo fuori, ma quello che abbiamo dentro. Alcuni compagni, per questa giornata, hanno individuato un libro da leggere e un film da vedere: il romanzo Mio fratello rincorre i dinosauri (è uscito anche il film) e il film Rain Man.

    Abbiamo vissuto intensamente questa Giornata, anche se a distanza, mostrando qualcosa di blu e pensando ad Antonio con l’augurio di poter tornare presto insieme a scuola.

    Invitiamo tutti ad approfondire questo tema e a viverlo perché I LORO SILENZI CI FANNO RIFLETTERE SULLA VITA!

    Classe IIIA e IIIB

    S.S. I Grado Gissi

    di Redazione Spataro


    Parole chiave:

    attualità

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi