Una seconda famiglia - Riflessioni sulla Scuola
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Spataro su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Spataro Attualità 08/05 08/05

    Una seconda famiglia

    Riflessioni sulla Scuola

    È un periodo strano per tutti e la scuola rappresenta una sicurezza per noi studenti e per questo mantenerci occupati con la scrittura e la lettura sono alcuni tra i nostri passatempi preferiti; è importante sentirci vicini alle nostre classi e ai nostri professori perché sono come una seconda famiglia per noi e le diverse attività ci permettono di avvicinarci e sentirci un po’ più parte della quotidianità che avevamo fino a due mesi fa. Sicuramente lavorare su computer e telefoni non ci pesa molto perché già da prima avevamo confidenza con loro, però ora lo facciamo perché è l’unico mezzo che abbiamo di continuare a imparare e a conoscere il mondo che ci circonda senza pensare solo alle notizie e ai giochi, ma anche ai lati da scoprire di questo mondo che sono molti e molto interessanti. Siamo stati fortunati, perlomeno, a trovarci in questo secolo per vivere in un periodo di pandemia perché anni fa non avremmo potuto di certo fare tutte le attività che possiamo fare oggi grazie a internet e dobbiamo essere grati per questo e per la fortuna che abbiamo. Utilizzare la piattaforma didattica per avere un riscontro diretto con gli insegnanti è molto utile anche se mi spiace non aver avuto l’opportunità di fare video lezioni perché sarebbe stato un modo per continuare a tenere la classe unita e continuare a vederci tutti insieme soprattutto perché avremo l’opportunità di rivederci tutti insieme solo quando tutto questo finirà, siccome questo è il nostro ultimo anno di scuola tutti insieme e ci spiace non poterlo finire insieme. Ora tutto ciò che possiamo fare è seguire le indicazioni e cercare di mantenere un rapporto costante con i nostri compagni anche se non è sempre semplice, ma possiamo utilizzare le attività che ci assegnano per lavorare contemporaneamente così da avere più opinioni e più menti che in caso di necessità collaborano insieme, indipendentemente dai chilometri che li separano.

    Di Paolo Maria Chiara IIIB S.S. I Grado Gissi

    di Redazione Spataro


    Parole chiave:

    riflessioni

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi